Now Reading
Vita da Single vs Vita da Coppia all’Università

Vita da Single vs Vita da Coppia all’Università

Le vacanze di Natale sono ormai un lontano ricordo, e tutti i buoni propositi del nuovo anno sono già stati abbandonati. Non resta dunque che pensare alle prossime feste: e qual è la prossima festa sul calendario? San Valentino.
Esatto, la festa odiata e amata da cuori solitari e coppie innamorate in tutto il mondo, una festa a cui nessuno può sfuggire.

Per celebrare questo momento daremo uno sguardo alla vita universitaria da single e da accoppiati, e se avete degli aneddoti da aggiungere fatelo nei commenti qui sotto!

1. Studiare in biblioteca

Da single:

Se sei single studiare in biblioteca vuol dire…beh, studiare. Inizi chiamando qualche amico e temporeggiando su internet sfruttando la connessione gratis, ma appena il senso di responsabilità porta tutto il peso delle scadenze sulle tue spalle non ti resta che trangugiare qualche caffè e buttarti sui libri. La biblioteca diventa la tua zona sacra di isolamento dove esplorare le più remote ramificazioni epistemologiche della tua materia.

In coppia:

Il posto perfetto per un incontro fugace, silenzioso e romantico. Del tipo che ispirerebbe Jane Austen e Nicholas Sparks.

2. I pasti

Da single:

Da uno studente universitario non ci si aspetta grande sofisticatezza culinaria. Da uno studente universitario single ci si aspetta ancora meno. È il momento di approfittare del tuo efficiente metabolismo e ordinare qualsiasi cosa disponibile dopo mezzanotte: pizza, kebab, hamburger, patatine….perché no? Nessuno è qui a giudicarti.

In coppia:

In questo caso purtroppo qualcuno sarà qui a giudicarti. Essere in una relazione vuol dire avere qualcuno su cui fare colpo e, credimi, la tua ragazza non sarà strabiliata dalla tua capacità di mangiare un kebab grande quanto te. Semplicemente sa cosa ti succederà appena il tuo fisico non avrà più vent’anni e non puoi biasimarla se preferirà uscire con qualcuno di più atletico e responsabile.

Essere in coppia significa che ora dovrai mangiare quello che mangia il tuo partner. Che dio ti scampi dall’avere gli orologi biologici non sincronizzati. Cosa succederebbe se il tuo stomaco iniziasse a brontolare due ore prima del suo, magari mentre inizia una lunga conversazione del tipo “ma tu cosa pensi veramente di me? Siamo così diversi!”. Quindi per far andar tutto a meraviglia preparati a farti piacere il kale e a condividere una porzione piccola di patatine.

3. Fare acquisti

Da single:

Quando sei single un abbigliamento accettabile comprende qualsiasi cosa nel raggio che va da un pigiama a un pezzo fino ad una favolosa pelliccia. Economico o costoso, è solo la tua scelta che conta. Puoi indossare qualsiasi cosa purché sia assicurata da uno sguardo sicuro e una camminata swagger.

In coppia:

Fare acquisti ora comporta avere una seconda opinione. Pensavi di cavartela con qualche maglietta bianca da Primark? Eh no, si va da Zara, a spendere tutti i risparmi in camicie di flanella e giacche a quadri.

4. Uscire di casa

Da single:

Il mondo è tuo ed è il tuo momento di uscire a lasciare il segno. Ogni opportunità di interagire con nuove persone è un’opportunità per spiccare tra la folla e lasciare l’impressione di te, single indomabile. Non sottovalutare mai l’arte di pavoneggiarsi, è un’arma molto efficace nelle mani di chi la sa padroneggiare.

In coppia:

Io e te. Te e io. Insieme, da soli. Noi due. Serve aggiungere altro?

5. Fare serata

Da single:

È giunto il momento di uscire sul palcoscenico e giocarsela da protagonisti. Dovrai mostrare la tua personalità, senza compromessi e senza adeguarsi a nessuno. Sia che tu voglia tirare l’alba o semplicemente mostrare le mosse di ballo che hai provato tutto il pomeriggio davanti allo specchio, la festa per studenti è il tuo posto ideale.

In coppia:

I balli proibiti ormai sono fuori dal repertorio ormai. Ma con il proseguire della serata e appena l’effetto dei cocktail si fa sentire entri in pista con lo sguardo un po’ annebbiato, marcando il territorio, giusto per far capire che sei impegnata ma anche per mettere in chiaro chi comanda.

6. Al Karaoke

Da single:

Non c’è posto migliore dove lasciarsi andare ed esprimere sé stessi delle serate karaoke. Cosa c’è di meglio che bere un po’ di birre con gli amici, ridere di quella matricola stonata che non riesce a raggiungere le note altre, e finire cantando Bohemian Rhapsody a squarciagola?

In coppia:

Ora che siete accoppiati il karaoke significa una cosa sola. Esatto. Sanremo.
Vi toccherà rispolverare tutti i classici da Al Bano e Romina, Minghi e Mietta. Se vi va bene vi può capitare Mina e Celentano, nella peggiore delle ipotesi saranno i Jalisse.

7. Andare a letto

Da single:

Chi l’ha detto che lavarsi i denti non può essere sexy? Non si sa mai con chi ci si potrebbe imbattere lungo il corridoio dalla stanza al bagno, quindi, anche prepararsi per andare a letto è un modo per mostrare al mondo la vostra carica sensuale, proprio grazie a quel tuo look al naturale. Ricordatevi gente, prepararsi per andare a letto può essere solo un modo divertente per iniziare una nuova notte a letto. Frequentare l’università significa sapersi approfittare di ogni occasione.

In coppia:

Ora hai qualcuno con cui condividere il dentifricio e con cui litigare per la tavoletta alzata. Questa manche la vincono i single senza ombra di dubbio.

See Also
Place des Vosges

8. Dormire

Da single:

Sì, hai il letto tutto per te e non c’è bisogno di lottare per il piumone, ma diciamocelo: andare a letto è meglio in due. Tuttavia, dormire da solo ha i suoi vantaggi. La solitudine ti dà il tempo di riflettere sulla tua vita, pianificare il tuo futuro, e riflettere sul fatto che la ragazza in aula due file di fronte potrebbe averti sorriso di proposito. Potresti anche investire quel tempo per organizzare lo studio per gli esami ma non siamo certo qui a giudicare.

In coppia:

Ho un debole per le coccole e non c’è niente come addormentarsi tra le braccia della persona di cui sei innamorata, scivolando in un felice oblio.

9. Tornare dalle vacanze

Da single:

Nuovo semestre, nuovo te. Tornare in università dopo le vacanze è come entrare in una nuova era. Ti rilassi e torni con un nuovo taglio di capelli e una nuova prospettiva per la tua vita universitaria, i tuoi obiettivi e le tue ambizioni. Questo è il tuo momento!

In coppia:

Proprio così, è come quella scena indimenticabile da “Le pagine della nostra vita”. Ogni momento senza il vostro Noah o la vostra Allie è un giorno di tortura da sopportare. Passi ogni momento a scrivere lettere virtuali confessando il tuo amore eterno, ma dopo tanto dolore, finalmente arriva il magico ricongiungimento.

10. San Valentino

Da single:

San Valentino può fare piuttosto schifo quando sei single. È un costante promemoria di come, se desideri quei fiori e cioccolatini, te li puoi far comprare solo da Mastercard. San Valentino da studente single, d’altra parte, non è poi così male. Riceverai così tanti inviti a tema che ti usciranno dalle orecchie, e quale modo migliore di trovare un partner – anche solo per una notte – se non un locale pieno di single in cerca di potenziali partner, per lo più sotto pressione dal romanticismo di cuori e coppiette che si baciano?

In coppia:

Questa è la tua occasione per dire: “vieni qua, amore, andiamo a festeggiare”. San Valentino per una coppia è come avere un compleanno insieme, quindi, anche se si sta avvicinando la fine del proprio budget mensile, è una buona occasione per lasciar perdere e lasciarsi andare. Quante altre occasioni ci sono durante l’anno per viziarsi, mostrare il vostro amore e affetto senza essere guardati male per un po’ di effusioni in pubblico? Andate e rendete Shakespeare orgoglioso, giovani. Andate e celebrare il vostro giovane amore!

Buon San Valentino!


Grazie per aver letto questo post!

E ricorda, se stai cercando un alloggio per studenti in Europa troverai la casa che fa per te su Uniplaces.

Scroll To Top