Now Reading
Le 13 personaggi che non mancano mai durante una serata che si rispetti!

Le 13 personaggi che non mancano mai durante una serata che si rispetti!

Non importa che persona sei o casa fai o da dove vieni, ci sarà sempre qualcuno con cui non andrai d’accordo sopratutto se vi ritroverete, vostro malgrado, a “fare serata” insieme.
Ecco qui 13 stereotipi di altrettanti personaggi che non vorrai mai incrociare durante una serata.
Quanti e quali di questi fenomeni hai avuto la sfiga di incontrare?

Il Campione

Nightlife Stereotypes: The Champ

Il Campione lo trovi immancabilmente ad ogni festa che si possa definire tale. Si presenta sempre in jeans scarpe da tennis e la maglietta riciclata da qualche serata universitaria e rigorosamente con orribili scritte fluorescenti.
Il campione è sempre sorridente (non pensate male:))e su di giri e sempre il primo a buttarsi in pista.
A volte ci si chiede se questo personaggio vada mai a casa a riposare o se viva tra una lezione ed un shot di tequila in un circolo di divertimento senza fine.

Il Lupo Solitario

Nightlife Stereotypes: The Lone Wolf

Il classico tipo che non ha mai bevuto un superalcolico in vita sua ed  spesso stato abbandonato in un angolo dai suoi amici. Ha perso la facoltà di parola ma comunica con un linguaggio suo personale fatto di gesti e strane movenze che gli permettono di essere tollerato dai baristi e risparmiato dai buttafuori. È difficile capire se è uscito con un gruppo di amici o da solo, ma non sembra affatto perso o annoiato. Sembra si stia divertendo come un pazzo anche se riesce a malapena a stare in piedi.

LoneWolf

L’Intrattenitore

Nightlife Stereotypes: The Entertainment King

È il più cool, è quello che conosce il DJ, e vi racconta di quella volta che ha fatto serata con Valentino Rossi o l’ultima volta che è andato a sentire Carl Cox “mettere i dischi”.
È anche un promoter e si ricorda di quando questa serata ancora non era così famosa. Ha un sacco di aneddoti da raccontare ma stranamente si zittisce ogni volta che baristi o buttafuori passano nelle vicinanze. Le sue storie potrebbero anche essere convincenti se non fosse per la faccia pulita che tradisce l’età e una certa mancanza di esperienza. E no, quel baffetto che si è fatto crescere non ci convince, e se lo tenete d’occhio dopo mezzanotte lo vedrete salire in macchina della mamma che è passata a prenderlo.

L’Autolesionista

Nightlife Stereotypes: The Self-Destructor

Arriva con un gruppetto di amici e non sarebbe nemmeno vestito male, camicia o polo ed un paio di jeans con mocassini di pelle. Se la prende con calma perché è solo la metà del mese e non vuole spendere troppo. Peccato che dopo 15 shot di Patrón seduto da solo al bancone inizi a mandare messaggi a tutte le ex degli ultimi 10 anni. Alla fine comunque l’Autolesionista è un tipo regolare, nonostante tutto e tutti e sa sempre come “tirarsi insieme” anche nelle situazioni più improbabili.

SelfDestructor

Le Amiche di Bagno

Nightlife Stereotypes: The Toilet Best Friend

Un classico dei giorni nostri: il selfone in bagno con le tue “nuove amichissime” e si perchè anche se solo per cinque minuti siete state migliori amiche, conversando sulla vita, l’amore, l’universo. L’unico ricordo è un selfie sfuocato fatto prima di uscire barcollando dal bagno.

Il Vecchietto Inquietante

Nightlife Stereotypes: The Creepy Old Bloke

Potrebbe anche essere un bell’uomo se non fosse coperto di sudore e ubriaco marcio. Al primo sguardo fa anche un po’ paura, con quegli occhi da maniaco e la maglietta sbiadita dei Portishead. Verso fine serata però apprezzi il fatto che sia una persona normalissima che si sta solo divertendo. Come tutti. In più è in pista da quanto tu portavi il pannolino, una carriera che merita un giro di applausi… o di Jägermeister.

CreepyBloke

L’Astemio Incallito

Nightlife Stereotypes: The Radically Sober

Non gli serve bere per divertirsi, e LUI, l’infido astemio, non mancherà di puntualizzarlo ogni volta che ti vede tornare dal bar. L’astemio raggiunge il suo punto più basso quando ti chiede a cosa ti serve indossare occhiali da sole in una stanza scura. Passa da un gruppetto all’altro con le sue scarpe da ginnastica sgargianti, come un Justin Timberlake dei poveri, facendoti domande assolutamente fuori luogo e che a mala pena puoi capire visto come sei messo/a.
Sicuramente uno dei personaggi peggiori di questa lista.

La Cougar

Nightlife Stereotypes: The Cougar

La panterona con qualche annetto in più che frequenta i locali a caccia di ragazzi più giovani in una parola il milfone.
Leopardatissima ed attillatissima,  labbra e unghie rosso carminio. Non avrà più il fisico di una volta e la voce può essere un po’ cavernosa ma la milf “ha il suo perchè”.
Non sottovalutarla, dopo una scarica di drink potresti facilmente cadere nella tela del ragno.
Preparati ad un’esperienza indimenticabile un po’ come il risveglio la mattina dopo!

La Reginetta

Nightlife Stereotypes: The Queen

Linfa vitale di ogni festa, la Reginetta è bellissima, appariscente e incredibilmente composta nonostante i 7 shot rigorosamente di vodka perchè non ha zuccheri e non fa ingrassare.
Il suo trucco è ancora impeccabile, e sul suo vestito un sogno senza una goccia di sudore e una macchia di cocktail. Praticamente insopportabile: non riesci a decidere se vuoi essere lei o su di lei, mentre la vedi tornare con grazia verso il bar.
Dio salvi la Regina!

Il Pazzo

Nightlife Stereotypes: The Wildcard

See Also

Il più pericoloso di tutti gli ubriachi.
Come con le scatole di cioccolatini non sai mai cosa ti può capitare.
Il Pazzo può presentarsi puntuale così come con due ore di ritardo: é imprevedibile. Usciti dal club potrebbe andare a caccia di una pizza, tornare a casa di corsa oppure cercare rissa con il tipo più grosso nei paraggi.
L’unica cosa certa è che con il pazzo avrete sempre qualcosa di divertente da raccontare.

Wildcard

L’Uomo Radar

Nightlife Stereotypes: The Lurker

Spalle al muro con in mano lo stesso drink da un’ora, lo sguardo come un radar scannerizza l’intera stanza. Non sembra si stia divertendo, ma non sembra nemmeno intenzionato ad andarsene. Cosa avrà in mente? Magari tutti i suoi coinquilini sono via e non voleva passare la serata a casa da solo? Le sue motivazioni sono inspiegabili, per sicurezza meglio evitare di incrociare lo sguardo con l’Uomo Radar.

Il Collassato

Nightlife Stereotypes: The Puker

Appena usciti dal club c’è un tipo appoggiato al muro. Alla sua sinistra una sostanza che pare l’abbiano esorcizzato. Era anche vestito bene ma ora jeans e camicia sono coperti di un collage di tutto quello che ha mangiato e bevuto nelle ultime ore.
Gli chiedi se è tutto ok e riesce, con evidente sforzo, a darti un pollice alzato, per poi tornare catatonico.
Sicuramente ha avuto una serata indimenticabile, ed è tutto quello che conta!

Puker

 


Grazie per aver letto questo articolo! Torna presto a visitare il nostro blog!

Ti è piaciuto l’articolo sui personaggi da festa?
Lascia un commento qui sotto!

E ricorda: se stai cercando una sistemazione per studenti a Berlino, Monaco o altre città in Europa troverai le migliori su Uniplaces.com.
Attualmente siamo in 40 città europee e presto arriveremo anche in altre!

Scroll To Top