Now Reading
Viaggiare per il mondo con pochi soldi

Viaggiare per il mondo con pochi soldi

Se hai letto un romanzo di Kerouac, guardato un documentario di Attenborough o hai un cuore che batte, sicuramente vivi per viaggiare. Dalle luci di New York, ai vivaci mercati notturni di Kowloon e alle antiche usanze ancora praticate in Perù, siamo dei travel addicts alla ricerca di avventure che ci attendono sotto cieli stranieri, tante miglia lontano da casa.

Il problema è che, nonostante l’università offra mesi di vacanze, i debiti e la mancanza di soldi, non ci permettono di raggiungere le nostre destinazioni da sogno. Tuttavia, se sei audace e coraggioso e disposto a pensare fuori dalle righe, esistono alcuni metodi che premiano quelli come te.

1. House-sitting

Viaggiare per il mondo con pochi soldi
by Flickr user: Peter Sigrist

Se non altro, Home Alone dovrebbe aver insegnato che se si sta partendo per una vacanza e Macaulay Culkin non è lì per difendere la casa, si potrebbe rischiare un furto. Ed è realtà! Ecco perché alcune persone decidono di aprire le loro case all’house-sitters quando vanno in vacanza.

E’ uno dei modi più semplici e più facili per risparmiare sul costo dell’alloggio, se stai cercando di esplorare una particolare città e le sue attrazioni vicine. Tutto quello che dovrai fare è mantenere la casa al sicuro, ordinata e ben tenuta, mentre i proprietari sono via. Potrebbe essere necessario fare il giardinaggio o combinare lo stare in casa con il pet sitting, ma chi se ne frega? Hai appena guadagnato pernottamenti gratuiti in una città lontana – datti da solo una pacca sulla schiena! Ricordati di stabilire tutte le tue mansioni in anticipo con i proprietari.

“Dove devo firmare?” A chi posso chiedere? Beh, ci sono molte risorse su internet, ma per cominciare, dai una possibilità a MindMyHouse, TrustedHouseSitters o HouseCarers.

2. WWOOF

Viaggiare per il mondo con pochi soldi
by Flickr user: strikeael

Hai voglia di raccogliere ananas in Costa Rica o trascorrere le tue serate sotto il sole in un vigneto toscano? Prova WWOOFing. Non fare quella faccia perplessa, si chiama WWOOFing e significa World Wide Opportunities on Organic Farms [opportunità in tutto il mondo nelle fattorie biologiche]. L’organizzazione mette in contatto i volontari con le aziende agricole biologiche e i coltivatori in cerca di un paio di braccia in più nei campi.

Attraverso WWOOF – molto più facile da dire- gli host forniscono ai loro inquilini il cibo, l’alloggio e l’opportunità di imparare di più su uno stile di vita bio in cambio di quattro-sei ore di lavoro al giorno. Questo è tutto! Non dovrai pagare nulla se non il biglietto.

Vuoi altre notizie? Guarda woof.net.

3. Couchsurfing

Viaggiare per il mondo con pochi soldi
by Flickr user: p.v

Un altro modo per risparmiare sul costo dell’alloggio è di provare il couch surfing. Molto meno intenso rispetto al surf ma altrettanto divertente. Il couch surfing non richiede una forza base del corpo ed è la più recente onda per cavalcare nel mare della sharing economy. Attraverso siti come Couchsurfing.com, i padroni di casa aprono i loro divani o talvolta un letto supplementare per i viaggiatori che hanno bisogno di un tetto sopra la testa in una nuova città.

Mentre i soggiorni tipici variano da un paio di notti fino a una settimana, ci sono decine e decine di persone che nel mondo dormono senza mai dover pagare per riposare le loro stanche menti 😉
La cosa più bella del couch surfing è che ti dà una visione autentica di come vivono i local, perché, vivrai proprio con uno di loro. E’ un ottimo modo per incontrare nuove persone anche perchè spesso gli hosts invitano gli ospiti ad uscire insieme con i loro amici e si offrono come guida gratuita della città.

Con l’accesso a una cucina, a una doccia e a un letto, senza troppi sforzi – se puoi, fai in modo di rimborsare il favore quando torni a casa … dato che il couch surfing si basa sulla disponibilità di host globali. Tuttavia, se non ti senti a tuo agio a ospitare, non c’è alcun obbligo di aprire il divano a chiunque.

4. Il lavoro in un ostello

Viaggiare per il mondo con pochi soldi
by Flickr user: edera

Se preferisci soggiornare in un ostello più che a casa di qualcuno, allora non temere caro lettore, qui c’è quello che fa per te. Leggi le istruzioni e fai quello che ti consigliamo: – lavora in un ostello. Sarai circondato da persone che la pensano come te, di certo ti farai nuovi amici e avrai un alloggio e, talvolta, anche cibo e lavanderia pagati.

La parte migliore è che ci sono migliaia di ostelli in tutto il mondo – anche nelle Galapagos – così non sarai limitato nella tua scelta.

Due siti che vale la pena di verificare sono Hosteljobs.net e Hosteltraveljobs.com e anche se la concorrenza è dura…ricordati che sei uno studente universitario. Hai tante ricercate competenze da offrire che ti faranno spiccare contro la concorrenza. Non ti preoccupare amico 😉

See Also

5. Il lavoro su una barca

Viaggiare per il mondo con pochi soldi
by Flickr user: Antonio da Silva Martins

Se vivi in prossimità di un porto e sei alla ricerca di un trasporto, perchè comprare un biglietto dall’aeroporto più vicino quando puoi chiedere un passaggio su una nave?

Non è necessario avere conoscenze legate alla barca, ma alcune abilità culinarie o in house-keeping, potrebbero venire in tuo aiuto.

Crewseekers.net e Findacrew.net sono siti perfetti per valutare tutte le opportunità disponibili – hanno persino quelle a pagamento!

Se ti senti un po’ più avventuroso, puoi sempre recarti al porto più vicino e iniziare a parlare con il capitano e il suo equipaggio, perché il faccia a faccia è prezioso in questo gioco. La gente assume persone e non CV. Anche se non è altamente raccomandato, però, questo metodo è stato molto efficace nel garantire il passaggio da L’Avana a Cancun in un momento di bisogno.

Quindi ora hai a disposizione cinque modi per viaggiare con pochi soldi. Quando avrai finito di leggere questo articolo, potresti avere iniziato il WWOOFing, esserti iscritto come Couchsurfers o consultato alcuni lavori in ostelli, quale scegli?
Facci sapere come va nei commenti qui sotto.


 

Grazie per aver letto questo articolo! Speriamo di vederti tornare presto da queste parti.
Ti è piaciuto l’articolo? Lascia un commento qui sotto!
E ricorda: se stai cercando una casa per studenti a Londra, Lisbona o Madrid, troverai le migliori su Uniplaces.com.

Scroll To Top