menu
Scoprire

I 12 Quartieri più Trendy ed Hipster d'Europa

Sakhita Sharma

This post is also available in: Inglese Spagnolo Tedesco Francese

Il problema con i luoghi interessanti nascosti è che non rimangono nascosti a lungo. Quando l’eccitazione di condividere il bar segreto super cool in cui ti sei ubriacato diventa troppa per stare in silenzio, il nome sull’insegna passa velocemente dalla tua bocca a quella del tuo migliore amico, a quella del fidanzato della migliore amica della cugina, e presto il mondo intero si troverà lì a sbevazzare.

 Quando sei all’università, di solito cerchi di alloggiare a due passi dal campus, ma il tempo libero è un altro discorso.
Il voto che ogni hipster fa alla propria incoronazione è quello di percorrere solo strade che in futuro saranno di moda e di esplorare nuove esperienze molto prima che diventino note, e questo talvolta richiede di viaggiare.
Dunque se anche tu vuoi vivere nei quartieri più di moda prima che diventino troppo affollati, dai un’occhiata ai 12 quartieri per gli studenti. più trendy in Europa 

1. Marvila, Lisbona

 

A post shared by Carole with an e (@caro.strick) on


Una delle più antiche capitali d’Europa e la città più grande del Paese, Lisbona è vivace, ha una forte cultura e molti posticini nascosti da vedere.
Tra questi, Marvila è un quartiere promettente e assolutamente imperdibile.

 Situato sulle rive nordorientali del fiume Tago, quelli che una volta erano magazzini abbandonati, ora ospitano una fiorente area portuale piena di graziosi posti in cui mangiare e bere, e molte start-up che danno un tocco di creatività e colore a questo quartiere.

 Fai un giretto a una delle quattro gallerie di arte contemporanea della zona di Marvila o sorseggia un caffè al Café com Calma prima di vedere come te la cavi con il parkour a Spot Real.
Quanto all’intrattenimento serale, vai a Dois Corvos, la birreria artigianale migliore della città, che accoppia pinte a persone assetate tutti i giorni.

2. Cedofeita, Porto

 

A post shared by Natacha Gryelec (@chachabelec) on

La seconda città del Portogallo per grandezza, città sul fiume e Patrimonio dell’UNESCO, Porto è sempre stata in competizione con la capitale per il riconoscimento di centro culturale del Paese, e sfidando Marvila per il titolo di quartiere più hipster del Portogallo, Cedofeita non passa certo inosservata. Situata abbastanza vicino al centro città da poter raggiungere a piedi tutte le attrazioni principali, ospita anche vari angoli segreti conosciuti solo agli abitanti della zona.

 Segui il vibe del quartiere che si origina in Praça Carlos Alberto al mercato di Porto Belo ogni sabato, dove potrai sollecitare le tue papille gustative nel posto in cui è nata la prima coffee house della città, Moustache, prima di avviarti alla zona multiculturale di Rua Miguel Bombarda.
Zona di gallerie d’arte e negozi che sicuramente risveglieranno i tuoi sensi, l’atmosfera artistica di gioiellerie, negozi di mobili, parrucchieri e gallerie ti farà desiderare di non lasciare mai la città.

3. Friedrichshain, Berlino

 

A post shared by ⠀⠀? A l e x (@alexsiankov) on


Berlino è da parecchio tempo il centro bohemién del continente, e mentre la trendy Kreuzberg è ben nota come zona alla moda, il quartiere di Friedrichshain è super cool ma lo sanno ancora in pochi.
Prima appartenente a Berlino Est, il distretto, famoso per i cimeli importanti come la East Side Gallery, ha in tempi recenti vissuto una gloriosa gentrificazione.

 I fantastici bar e le boutique che si allineano su Revaler Strasse creano un’intensa vita notturna, mentre i vivaci café, ristoranti, cinema e spazi verdi aggiungono colore all’espressivo lato est e attirano visitatori durante il giorno. Non è Berlino se non c’è cibo magnifico, e ne troverai in grandi quantità lungo la Simon-Dach-Strasse, dove curiose influenze culinarie soddisfano tutti gli appetiti a prezzi accettabili.

 

4. Glockenbach, Monaco di Baviera

 

A post shared by Viktoria Herdt (@the_real_vika) on


La capitale della Baviera, famosa per l’Oktoberfest e per la colazione, ospita anche alcune delle migliori università del Paese e alcuni quartieri con molta personalità.
Tra i migliori, devi visitare il promettente Glockenbach.

 Situato vicino al fiume, questo pittoresco distretto mostra la sua indole alternativa, che prende vita negli eclettici gay bar – e nei semafori con figure di coppie omosessuali – che illuminano le ore della prima mattinata su Müllerstrasse.

 Recati alla Hans-Sachs-Strasse per assaporare a pieno Glockenbach ed entra in una delle tante boutique, siediti al sole sulla terrazza del Café Sax, o visita l’X-cess Bar su Jahnstrasse, dove alle donne viene dato il benvenuto con un lecca-lecca e agli uomini con un cappello della Russian Air Force.
Bizzarro o incantevole? A voi la scelta.

 

5. Isola, Milan


Un’isola urbana ritagliata dalla città e circondata dalla bellezza di Milano – si può non amare?
Il quartiere di Isola celebra il proprio forte senso di appartenenza fin dalle sue origini come distretto operaio del dopo-guerra, dove ancora sopravvivono piccoli negozi e trattorie tipiche, mescolandosi con i luoghi più cool e isolati della vita notturna.

Le gastronomie biologiche, i ristoranti fusion e i bar “sciccosi” si alternano nel quartiere mentre una vasta gamma di location creative per la vita notturna hanno contribuito a rendere questa zona una delle più vivaci di Milano.
Edifici Art Nouveau di patchwork sono cuciti insieme a creare un arazzo dove graziosi bar, come il Frida, rivestito di graffiti, trovano espressione a prezzi contenuti.

6. San Lorenzo, Rome

 

A post shared by Raffaella Tarantini (@_raffola_) on

Quando sei a Roma, comportati come i veri romani e visita San Lorenzo.
Non ne sarai deluso.
Contribuendo all’immagine della città come un artefatto storico, il quartiere di San Lorenzo presenta una personalità bohemién e una ricca vita notturna, cibo invitante e un’atmosfera enigmatica che creano la perfetta combinazione per una fuga dalla normalità.

 La zona shabby-chic con molta arte di strada e la popolazione studentesca dell’Università Sapienza hanno trasformato l’ex-residenza post-industriale dei lavoratori delle ferrovie in un raggiante centro all’avanguardia e dell’anima giovane.

 Per una serata diversa dai covi alcolici di Testaccio, date un’occhiata ai bar interrati del Centro Sociali, come il primo e unico pub jamaicano di Roma, il Jamrock; immergetevi nei ritrovi indipendenti per guardare film, musica live e lezioni di danza in Via del Volsci; od ordinate una bottiglia di birra e mischiatevi con la gente del posto nel punto di ritrovo di Piazza dell’Immacolata.

7. Camberwell, London

 

A post shared by Camberwell Fair (@camberwellfair) on

Shoreditch, Dalston, Peckham e Tottenham sono fuori moda.
I quartieri più trendy di Londra ora sono Clapton, Walthamstow, Deptford e Camberwell.

 In quest’ultimo, le case georgiane gentrificate immerse tra chicken shops, le caffetterie cosmopolite e l’atmosfera di una grandiosità a lungo dimenticata nutrono un crescente e insospettabile movimento urbano che inizia a prendere piede, pur mantenendo il proprio orgoglioso senso identitario, non corrotto dalla tentazione del popolarismo.

 Church Street è la principale arteria del quartiere e il luogo in cui troverai eccentrici negozi, pub affascinanti e piccole gallerie come la South London Gallery, che contribuiscono allo spirito effervescente della zona, mentre la fiorente popolazione di studenti e artigiani dovuta alla presenza del Camberwell’s College of Arts e di Goldsmiths mantiene viva l’identità giovane di Camberwell.
Fermati alla immancabile Camberwell Fair, un evento di una giornata in luglio con un mix di street food, musica live e un chiosco dei cocktail.

8. Canal St Martin, Paris

 

A post shared by Javier (@javier_paris_) on

Nella frazione nord-est di Parigi si trova Canal Saint-Martin, un pittoresco quartiere con un corso d’acqua del XIX secolo.
Luminose boulangerie costruite per pensatori, sognatori ad occhi aperti e studenti incompresi fiancheggiano il canale mentre gli edifici piatti del quartiere rappresentano lo sfondo ideale per un picnic urbano.

 Se sei un tipo da aria aperta, assicurati di andare a Quai de Valmy e a Quai de Jemmapes di domenica, quando l’area è riservata a pedoni e ciclisti per fornire una piacevole alternativa alla città famosa per le avventure edonistiche ma ad alto tasso di ottano.

9. Nørrebro, Copenhagen

 

A post shared by Adam Brosbøl (@adam_brosboel) on

Uno dei 10 distretti ufficiali della cosmopolita Copenhagen, la zona nord-ovest di Nørrebro, si è trasformato in uno dei quartieri più peculiari grazie al suo raggiante multiculturalismo.

 Il vecchio quartiere operaio cosparso di edifici colorati e un’atmosfera vibrante ha spontaneamente attratto una serie di boutique, café, ristoranti e anche l’unico ristorante Michelin Thai del mondo, Kiin Kiin.
Tutto ciò culmina a Sankt Hans Torv, dove lo spirito libero è percepibile sulle strade.

 Con una breve camminata oltre i Laghi dalla stazione, troverai Jægersborggade, una strada acciottolata piena di bar tipici, negozi eccentrici e il vicino ed evocativo Cimitero Assistens, il luogo di sepoltura di Hans Christian Andersen.

10. Neubau, Vienna

 

A post shared by Hannes (@johannes__t) on

La patria di Mozart, di deliziosi biscotti e di un elegante ballo, Vienna non è la prima città che viene in mente quando si pensa all’innovazione.
Nella parte nascosta della città, tuttavia, vive sottilmente un’altra Vienna in cui prosperano subculture interessanti. Il settimo distretto della città è uno di questi posti.

 Il Museum Quarter, amabilmente chiamato MQ, costituiva in passato la scuderia delle guardie dell’Imperatore, e adesso ospita moderni musei, istituzioni culturali, negozi, bar e discoteche a volontà.
Lo Spittelberg, invece, è diventato uno dei preferiti e più alla moda tra gli studenti e i creativi – vi troverai molte teste calde alla ricerca di graffiti scattare con veemenza.

 Di domenica troverai le persone più cool al Topkino, situato vicino a Mariahilfer Strasse, a bere qualcosa e guardare film, mentre arrampicarsi sulla torre di torrefazione al parco Esterhazy è diventato una sorta di rito di passaggio.

11. Leith, Edinburgh

 

A post shared by Mark (@mark.doidge) on

Non c’è molto ancora da scoprire ad Edimburgo, ma tra tutte le zone della graziosa città scozzese, Leith sta vivendo la sua rinascita.
Originariamente un paesino portuale indipendente, che fu poi assorbito dal nord della città, l’area, in passato industriale, è ora un piacevole luogo da esplorare.

 Fai una passeggiata sulle sponde Firth of Forth, dove la meravigliosa fusione di architettura vecchia e nuova ti lascerà molta scelta.
I vari ristoranti e bar godono della reputazione di essere i migliori del Paese, e dopo che tutti i tuoi desideri gastronomici saranno soddisfatti, potrai osservare cosa i negozi indipendenti che abbondano nella zona hanno da offrire.

12. Amsterdam-Noord, Amsterdam

 

A post shared by Vanessa B (@hey_vness) on

Si può discutere di come ogni zona di Amsterdam sia cool senza neanche sforzarsi, ma alcune parti della città hanno quel qualcosa in più.
Mentre artisti, intellettuali e pensatori in erba hanno a lungo girato nel De Pijp – e anche se non sembra che questo trend sparirà molto presto, visto che molti studenti di triennale frequentano questa affascinante zona semestre dopo semestre – la new entry da tenere d’occhio è l’emergente zona di Amsterdam-Noord, o in breve solo Noord.

Stracolma di particolari café, ristoranti etnici e piccole discoteche, Noord è ciò che la Williamsburg di New York era in passato: un centro all’avanguardia per artisti dove dove i locali ambientalisti e artistici e i ristoranti biologici che usano materie prime locali hanno conquistato i cuori dei più innovativi.

C’è molto da fare nel tuo tempo libero in questo quartiere, che sia guardare un film indie al museo dei film EYE, bere birra artigianale alla birreria Oedipus, o ammirare il paesaggio industriale al cantiere navale di NDSM-Werf.


Grazie per aver letto questo articolo

Quali altri quartieri cool conosci in Europa? Faccelo sapere nei commenti. E ricorda: se sei alla ricerca di una sistemazione troverai il perfetto alloggio per studenti su www.uniplaces.com/it, persino in alcune di queste zone!

This post is also available in: Inglese Spagnolo Tedesco Francese

Thanks for reading this post

Reset Filters