menu
Scoprire

4 buoni propositi per l’inizio dell’anno accademico e come rispettarli

Emilia Schinella

Senza dubbio ci piacerebbe molto tornare a giugno e rivivere l’estate dall’inizio alla fine. Ma la dura realtà è che siamo nel periodo più triste dell’anno per uno studente: la fine di agosto, che ha un sapore di malinconia e svogliatezza verso l’anno accademico che sta per iniziare.
Per alleggerire il peso del nuovo inizio, noi di Uniplaces vi proponiamo dunque una lista di buoni propositi da porvi per quest’anno e alcuni suggerimenti su come portarli avanti

Studiare volta per volta

Il buon proposito per antonomasia, ma anche il più difficile da rispettare. Ammettiamolo, sono pochi gli eroi che riescono nell’impresa di non procrastinare lo studio fino a ridosso della sessione esami: una birretta con gli amici vince sempre su un ripasso delle lezioni del giorno.
Dunque perché non unire le due cose? O quasi. Trovatevi un “aperitivo+ripasso” buddy, che riveda con voi gli argomenti del giorno dopo le lezioni, magari in un bar con una bibita e qualche pausa per ritrovare gradualmente l’equilibrio tra relax e studio.
Questo non vi impedirà di farvi una birretta senza ripasso dopo cena 😉

Picture1

 

Bilanciare studio e vita sociale

L’università è una breve parentesi nell’arco di una vita, e poi non si torna più indietro: bisogna viverla al meglio! E’ fondamentale creare legami e vivere esperienze, perché quello che rimarrà nei nostri ricordi sarà proprio ciò che sta fuori dai libri.
Non rinchiudetevi in camera, neanche in sessione: una pausa vi aiuterà a rendere meglio!
Stabilite un numero di uscite settimanali per dedicarvi a qualche hobby o vedere gli amici e cercate di mantenere questo numero stabile nel tempo senza privarvi dei giusti momenti di svago.

Picture2

 

Iscriversi in palestra

Questa è una costante in tutte le liste di buoni propositi.
E’ vero, la prova costume è passata, ma è sempre meglio portarsi avanti per la prossima, no?
Tuttavia l’ultima cosa che ci va di fare dopo il trauma di tornare sui libri è iscriverci in palestra.
Dunque ci sono due possibili piani d’azione: trovarsi un gym buddy e incoraggiarsi a vicenda – magari lo stesso del punto 1 in modo da smaltire gli aperitivi – oppure comprare un tappetino, dei pesetti e degli elastici ed esercitarsi a casa, magari in compagnia dei coinquilini.
Dopotutto anche YouTube può essere un personal trainer 😉

Picture3

 

Mangiare sano

Il tonno in scatola è il migliore amico degli studenti, si sa!
E anche i vari servizi di food delivery, quelli che non ti abbandonano nel momento del bisogno.
Ma se vi dicessimo che si può mangiare sano senza dover sempre cucinare? Basta comprare una grande quantità di verdure e riso (o farro e simili), e cucinare una serie di pasti per la settimana che si possono consumare nei giorni successivi: il cosiddetto meal prepping (cercate su Google per avere qualche ispirazione!).
Sbizzarritevi 😉

Picture4Quali sono i vostri propositi per il nuovo anno?

Scriveteli nei commenti!

Thanks for reading this post

Reset Filters