menu
Belgio

I Migliori Interrail dell'Estate: Tre Modi per Visitare l'Europa

Riccardo

L’estate è alle porte e non c’è momento migliore di adesso per iniziare a pianificare le vacanze. E per impiegare il proprio tempo libero non c’è modo migliore di un viaggio interrail in Europa!

In quanto studente sicuramente sei sempre al verde ma chi l’ha detto che viaggiare deve essere costoso? Essere studenti in Europa significa avere l’opportunità di sfruttare la fantastica rete ferroviaria che collega tutte ne nostre grandi città,  e con l’Interrail (per cittadini o residenti Europei) o l’EUrail (per cittadini e residenti non Europei) è ancora più facile.

Se decidi di partire in treno quest’estate, la parte più difficile è decidere quale percorso seguire. Per aiutarti abbiamo elaborato per te le tre migliori rotte Interrail, qual è la tua preferita?

1. Il Percorso Alternativo

Perfetto per quegli studenti che hanno già visitato tutte le capitali famose d’Europa ma devono ancora visitare quelle città che spesso non trovano posto negli itinerari più comuni

Hai due mesi per esplorare tutto il continente ma conosci già le mete più famose: Parigi, Barcellona, Berlino… già fatto, già visto. È giunta l’ora di guardare un po’ oltre ai soliti nomi ed esplorare qualcosa di nuovo.

Percorso: 10 città in 10 paesi

Ghent, Belgio > Rotterdam, Olanda > Lipsia, Germania > Varsavia, Polonia > Budapest, Ungheria > Belgrado, Serbia > Sarajevo, Bosnia ed Erzegovina > Zagabria, Croazia > Bologna, Italia > Lione, Francia

Inizia il tuo percorso dalla pittoresca città belga di Ghent, partecipando allo spettacolare Gentse Feesten Festival, una celebrazione di arte e musica, prima di partire alla volta del porto più grande d’Europa: Rotterdam.

Sebbene non abbia la fama della sua sorella maggiore Amsterdam, Rotterdam offre una scena di club underground e di musica dal vivo, nascosti sotto ad una skyline futuristica, che sono unici e non possono essere ignorati.

Poi salta su un treno e vai verso il nuovo centro culturale della Germania che, per molti, è anche meglio della capitale: Lipsia. Affettuosamente ribattezzata come la “Nuova Berlino” per la sua fiorente scena creativa, Lipsia sta diventando velocemente una delle città più cool della Germania, e per chi avrà la fortuna di visitarla prima che sia invasa di hipster, è necessario visitare il Castello di Colditz: una ex prigione della Seconda Guerra Mondiale che ora è in parte un ostello e in parte un’opera rinascimentale. Oppure l’incredibile Baumwollspinnerei, un vecchio cotonificio che ora ospita gli studi di oltre 120 artisti.

A post shared by Franzi (@ohyeahfranzi) on

È tempo di dire auf Wiedersehen alla Germania e cześć alla capitale polacca, Varsavia. Mentre sei lì assicurati di visitare il Museo della Rivolta per imparare qualcosa sull’incredibile storia della città, lo spirito tenace dei suoi abitanti e la sua eccezionale rinascita dopo l’annientamento della Seconda Guerra Mondiale.

A metà del viaggio troviamo la gemma dell’Ungheria: Budapest. La capitale è divisa in due dal Danubio, da una parte la collinosa Buda e dall’altra la pianeggiante Pest. Le migliori gemme architettoniche si trovano a Buda ma se preferisci l’atmosfera bohémien di un ruin bar, aperti in vecchi edifici abbandonati, recati a Pest, nel distretto 7. Qualunque siano le tue preferenze non puoi perderti un bagno rigenerante alle terme di Széchenyi!

La prossima fermata del viaggio è la capitale della spesso sottovalutata Serbia. Sebbene Belgrado possa sembrare un pochino ruvida in certi aspetti, basta guardarsi bene attorno per capire che è in realtà un focolaio di creatività, nonché la location di una scena notturna tra le più vivaci in Europa. Qualunque sia il tuo genere musicale preferito, troverai il club galleggiante che fa per te su una delle tante barche ormeggiate sulla Sava. Dopo la Serbia tocca alla storica capitale della Bosnia ed Erzegovina, Saraievo. Non c’è momento migliore per visitare questa città che in estate, durante il centenario della Prima Guerra Mondiale. Visita il ponte Latino, dove Gavrilo Princip assassinò l’Arciduca Francesco Ferdinando, evento ricordato come la scintilla che ha scatenato la Grande Guerra.

Dopo una bella tazza di caffè bosniaco e un pieno di storia, torna a bordo per un viaggio verso la piacevole Zagabria, dove puoi iniziare la giornata con una macedonia fresca al Dolac Market sotto un mare di ombrelli rossi che sembra fatto apposta per Instagram.

Passati alcuni giorni saziando i propri appetiti con l’offerta culturale e gastronomica di questa città, è tempo di andare a Bologna.

A post shared by Livia (@lamagicav) on

Soprannominata “La Dotta, la Rossa e la Grassa” per valide e ovvie ragioni, Bologna è il punto saldo per ogni studente. Con i suoi ricchi aperitivi e i piatti di pasta fresca si è guadagnata il titolo di capitale gastronomica d’Italia. All’ombra delle Due Torri trovate il Quadrilatero, il cuore pulsante della scena food bolognese. 

Tra una lasagna e una tigella non dimenticatevi anche un po’ di cultura. A Bologna si trova l’università più antica del mondo, e dalla cima della Torre degli Asinelli si ha una vista mozzafiato sui tetti rossi della città, ma attenzione: se non hai ancora preso la laurea non salire sulla torre o non finirai mai più l’università.

Infine è venuto il momento di partire per il sito UNESCO di Lione. Grazie alla sua lunga tradizione culinaria, questa città è considerata la capitale gastronomica francese. Sebbene sembri più un macellaio che un ristorante, da Charcuterie Sibilia troverai la perfetta opportunità di provare i sapori della città.

Una volta raddoppiato il tuo peso ai famigerati bouchons, ristoranti che servono tradizionali piatti Lionesi come salsicce, pâté d’anatra o maiale arrosto, annaffiati con vini locali, accertati di visitare le altre bellezze della città. Per un assaggio di architettura Romana visita i Theatres Romains de Fourviere oppure, per la migliore vista panoramica sulla città, sali in cima alla collina di Fourvière.

2. Il Percorso Cittadino

Perfetto per un primo giro d’Europa, per chi vuol vedere in un viaggio solo tutte le città più importanti

Da buoni europei siamo orgogliosi di ammettere che il nostro continente può vantare alcune delle città più cool e globalmente rinomate. A cosa dobbiamo questa reputazione? Continua a leggere e vedrai perché tutti parlano di queste città!

Percorso: 10 città in 7 paesi

Milano, Italia > Venezia, Italia > Monaco, Germania > Vienna, Austria > Budapest, Ungheria > Praga, Repubblica Ceca > Berlino, Germania > Amsterdam, Olanda > Parigi, Francia > Nizza, Francia

Dalla Torre Eiffel al Muro di Berlino, passando per i canali di Amsterdam, ogni momento di questo viaggio sarà un’occasione per estrarre la macchina fotografica. Assicurati di avere la batteria carica e una memory card di scorta.

Si parte da Milano, la capitale della moda. Ma se la moda locale è al di fuori delle vostre tasche non c’è problema, potete sempre risparmiare sul cibo con un apericena milanese dopo aver fatto il pieno di cultura durante il giorno.

Da lì si passa a Venezia, una delle città più amate nel mondo. Se un viaggio in gondola costa troppo puoi prendere un vaporetto…ma anche fartela a piedi, attraversando le calle e i passaggi che compongono l’intricata mappa cittadina fino a sbucare al Ponte di Rialto e a Piazza San Marco. Una volta lì lascia stare selfie e piccioni, e vai a visitare le segrete del Palazzo Ducale da dove il prigioniero Casanova riuscì ad evadere!

Se hai un po’ di tempo prendi il vaporetto fino a Burano, una piccola isola piena di case coloratissime famosa per i suoi preziosi merletti, così come la poco distante Murano è famosa per il vetro soffiato.

Lasciata la laguna di puoi dirigere verso nord, direzione Monaco di Baviera. Essendo la patria dell’Oktoberfest sarebbe una grave mancanza non provare almeno un boccale alla Hofbräuhaus dopo una passeggiata ai Englischer Garten. E ovviamente, oltre ai numerosi musei da visitare, un viaggio in Baviera sarebbe incompleto senza una vera colazione bavarese: Münchner Weisswurst, una salsiccia bianca servita con un Brezn pretzel, senape e una Weissbier. Il Palazzo Schönbrunn, con i suoi giardini, le sue statue e il decoro decadente, merita una visita, seguito da un’elegante serata all’Opera di Vienna. E se te la senti perché non provare una lezione di waltzer alla Tanzschule Elmayer? Dopo tutto, YOLO.

A sole due ore da lì troviamo la capitale ungherese: Budapest. Visita il bellissimo castello di Buda di notte ed esplora i mercati cittadini, concludendo la serata con una visione del Ponte delle Catene illuminato.

La prossima tappa è Praga la meraviglia architettonica della Repubblica Ceca. Dalle sue strade medievali ai suoi ristoranti sui terrazzi, la magia della capitale Ceca non può lasciarti indifferente. Non perderti l’orologio astronomico Orloj che segna l’ora mentre esplori le tortuose vie del centro storico.

La settima della lista è una grande classica: Berlino. Straripante di siti storici, ottimo cibo, una fervente vita notturna e bar unici, la capitale tedesca in continua evoluzione non può che riservarti continue emozioni e sorprese.

Puoi ascoltare storie commoventi al Memoriale del Muro di Berlino, lasciarti ammaliare dai graffiti della East Side Gallery, visitare uno dei 180 musei della città o abbuffarti ad uno dei migliori ristoranti economici a Berlino. Qualunque cosa tu voglia fare questa città non ti deluderà.

Se non ne hai ancora avuto abbastanza di gallerie d’arte, gite sui canali e impressionanti lezioni di storia, allora parti per Amsterdam. Esplora la città in bicicletta e scoprirai che c’è molto di più che il famoso Quartiere a Luci Rosse e i coffee shop: basta pensare al Rijksmuseum o al Museo Van Gogh. Se vuoi esplorare invece qualcosa di nuovo e originale, e non hai problemi di pudore, il museo del sesso è il posto dove aspettarsi l’insolito. Altrimenti, per un’esperienza emotiva più canonica, devi visitare il museo di Anna Frank.

Se Audrey Hepburn diceva “Parigi è sempre una buona idea”, dev’essere vero. Avendo visitato la città dell’amore innumerevoli volte posso confermare che non ti potrà deludere. Per chi la visita per la prima volta è praticamente d’obbligo assistere ad uno spettacolo di cabaret al Moulin Rouge, incrociare lo sguardo con la Gioconda al Louvre, salire in cima della Torre Eiffel e fare una passeggiata lungo le rive della Senna.

A post shared by ?? (@hautecouturewithr) on

La capitale francese ha più stelle Michelin di qualsiasi altra città europea, ma anche i vari croissants, baguettes, macarons, crêpes e tutte le altre prelibatezze tipiche francesi meritano una menzione. Se vuoi provare qualcosa di avventuroso prova una porzione di escargots, lumache cucinate con burro e aglio. Sono più buone di quanto possa sembrare.

Infine, per concludere questo iconico itinerario, puoi concludere il viaggio sulla Riviera francese, nella città di Nizza. Rilassati lungo la Promenade des Anglais, punteggiata di bar, palme e spiagge di sassi, oppure vai a fare una gita fuori porta a Monaco o a Cannes.

3. Il Viaggio nel Tempo

Perfetto per gli appassionati di storia che vogliono fare un tuffo nel mondo dei Grandi Classici

Viaggia indietro nel tempo per scoprire le meraviglie del mondo in questo storico viaggio nell’Europa più antica, dalla meraviglia architettonica di Pompei alla mitologia del Monte Olimpo.

Roma, Italia > Napoli, ItaliaBrindisi, ItaliaPatrasso, GreciaCorinto, Grecia > Atene, GreciaSalonicco, Grecia

Inizia il viaggio nella Città Eterna, magari con un bel cono di uno dei migliori gelati a Roma. Oltre al Colosseo e ai Fori Romani non perderti una bella veduta panoramica dall’alto del Vittoriano, l’Altare della Patria. Una volta fatto il pieno di storia e archeologia hai l’imbarazzo della scelta per dove passare la serata in uno dei quartieri più cool e giovani di Roma.

Da Roma prendi il treno per Napoli e scala la cima del Vesuvio per una stupefacente visuale sulla città e sul golfo. Ed è proprio il dormiente vulcano che, nel 79DC ha causato una devastante eruzione, i cui effetti sono perfettamente documentati e conservati nella città di Pompei, che merita assolutamente una visita!

Da lì ti puoi spostare a Brindisi, per visitare Canne, sede della celebre battaglia in cui i Cartaginesi guidati da Annibale, travolsero un esercito romano numericamente superiore a loro.
Prendi poi un traghetto fino a Patrasso, in Grecia, da dove si può visitare la città di Olimpia, nota per essere il luogo di origine dei Giochi Olimpici, tenuti in onore di Zeus.

La prossima sulla lista è la città antica di Corinto, per esplorare le vicine rovine di Micene, dove troverai la Tomba di Agamennone e la Porta dei Leoni.

Continua il viaggio in treno per Atene, la culla della civiltà occidentale e luogo di nascita della democrazia, e meravigliati di fronte al maestoso Partenone. Costruito in cima all’Acropoli, questo sarà sicuramente uno dei punti più iconici del viaggio, quindi prepara la macchina fotografica!

A post shared by Grecia (@great_Grecia) on

Passa alcuni giorni onorando la Divina Atena e la sua antica città scoprendo la moltitudine di musei e monumenti prima di concludere la tua avventura ateniese guardando il tramonto dalla collina di Areopago.

L’ultima tappa del viaggio è Salonicco, famosa per le sue collezioni di tesori Romani e Bizantin. Non perderti la Torre Bianca, il simbolo della città che ospita una mostra sulla sua ricca storia, per poi scalare il Monte Olimpo e fare così la conoscenza con le Divinità Olimpiche. Devi solo sperare che Ade non sia a casa.

Scopri qual è il biglietto interrail che fa per te e preparati a vedere l’Europa dal finestrino di un treno. Buon viaggio!


Grazie per aver letto questo post!

Hai mai fatto un Interrail? Quali sono le tue rotte preferite? Scrivi i tuoi consigli nei commenti qui sotto. E ricorda, se stai cercando un alloggio studenti in Europa puoi trovare quello che fa per te su Uniplaces.

Thanks for reading this post

Reset Filters