menu
Bruxelles

Racconto di un Erasmus a Bruxelles

Riccardo

Articolo scritto da Giacomo Pellizzaro, la mente e la penna dietro The Erasmus Bible website.

Il mese scorso sono stato invitato dalle università di Bruxelles a passare qualche giorno nella capitale belga e a provare la sua vita studentesca.
Non ci ero mai stato, non sapevo nulla della città e per essere sincero non mi aspettavo granché ma in poche ore Bruxelles è riuscita a rubarmi il cuore.

erasmus brussels art exhibition

Photo by Flickr user Ben Heine

Dato che Bruxelles è una grande città ricca di istituzioni e organizzazioni internazionali importanti, pensavo che la vita degli studenti qui fosse un po’ noiosa. Con mia grande sorpresa, non è questo il caso di questa città straordinaria. La presenza di persone provenienti dal mondo intero (specie giovani studenti e stagisti) crea un’atmosfera multiculturale unica che arricchisce tutti quelli che arrivano in questa città. Di fatto i locali e gli stranieri che ci vivono da molto tempo, sono molto fieri di Bruxelles e pronti ad aiutarti a scoprirne gli angoli più nascosti.

Durante il mio soggiorno ho incontrato molte persone diverse, dai locali agli studenti Erasmus, inclusi stagisti e imprenditori, e ognuno di loro amava la propria esperienza a Bruxelles e mi ha raccontato delle straordinarie opportunità che si possono trovare qui.

Per essere onesto, devo dire anche che sarai circondato da un ambiente molto competitivo, nel senso buono della parola. Conoscere così tante persone che ti raccontano la loro storia, il loro background e che sanno parlare correntemente 4-5 lingue ti incoraggia a fare del tuo meglio nella vita.

Tutto questo rende Bruxelles una splendida destinazione per studiare all’estero con il programma Erasmus!

erasmus brussels cartoons

Cartoons painted onto the side of a building in Brussels

“Un’altra cosa cool della città sono i fumetti che troverai su più di 50 muri”

Bruxelles: Qualcosa da vedere a ogni angolo

Bruxelles può non avere gli stessi monumenti di Roma, ma ogni angolo della città ti offre un’esperienza diversa. Direi che si tratta soprattutto di scoprire e sentire la città, che si tratti dei suoi simboli, musei, gastronomia, gallerie d’arte o vita notturna.

erasmus brussels ING Art Museum

ING Art Museum in Brussels

Partendo dal centro, puoi visitare la famosa Grand Place, patrimonio mondiale dall’UNESCO, dove ammirare edifici belli del calibro del Municipio e della Maison du Roi. Inoltre ogni due anni, in agosto, un enorme tappeto di fiori viene allestito sulla Grand Place per qualche giorno. Altri importanti luoghi da visitare sono: la Borsa di Bruxelles, la chiesa di Sainte Catherine, il Teatro dell’Opera e il Manneken Pis, simbolo della capitale belga.

Andando verso est puoi trovare una serie di musei situati nel grande complesso architetturale neoclassico della Place Royale, come l’Art Center ING, che accoglie e organizza mostre prestigiose allo scopo di mettere in valore il patrimonio artistico belga e internazionale, o il Museo Magritte, dedicato all’opera del pittore surrealista belga, René Magritte. Non lontano da qui, e nei pressi del Parco di Bruxelles, si trova il maestoso Palazzo Reale

“Sono bastate poche ore perchè Bruxelles mi rubasse il cuore”

Procedendo verso nord puoi camminare lungo le Gallerie Reali e una bella strada stretta piena di ristoranti e bar. Quasi alla fine di questa strada si trova il Delirium Bar, senza dubbio uno dei primi posti in cui andare. Qui puoi trovare un numero infinito di birre, specialmente belghe, che sono senza dubbio le migliori che io abbia mai assaggiato.

Ovviamente Bruxelles non è solo il suo centro: devi camminare nei diversi quartieri per captare l’essenza della città e capire il processo di integrazione che ha portato a vivere in armonia persone provenienti da Paesi completamente diversi.

Una cosa positiva di camminare da un posto all’altro a Bruxelles è che sulla strada troverai tanti posti diversi in cui mangiare patatine, gaufres e cioccolata. Fai attenzione se sei a dieta perché farai fatica a resistere! Ci sono dei negozi di cioccolata praticamente ovunque ma i migliori sono Neuhaus (dal nome dell’inventore delle praline), Pierre Marcolini, Wittamer, Belvas, Jean-Philippe Darcis e Frederic Blondeel.

Ci sono anche bei parchi in cui riposarti se ti senti stanco e molti bar in cui gustare delle birre di qualità. Mi è piaciuto molto Moeder Lambic sulla Place Fontainas perché offre oltre 40 birre raffinate (non solo belghe). Se non sei un esperto non preoccuparti! Lo staff è molto amichevole e saprà cosa raccomandarti.

Un’altra cosa cool della città sono i fumetti che troverai su oltre 50 muri. La street art, coì come i musei di arte contemporanea, sono molto apprezzati qui. Se ti piace l’arte contemporanea, ti raccomando di visitare il MIMA, un museo nuovo sito a Molenbeek che ha già suscitato molto interesse.

Brussels quando tramonta il sole

erasmus brussels concert 2

Two Door Cinema Club Concert in Brussels, by Flickr user KMERON

Bruxelles è bella anche la notte. La vita notturna è piuttosto interessante grazie alla varietà dei bar e dei locali. Tra le discoteche, le più famose sono il Fuse e il Mirano ma se vuoi divertirti come uno del posto, la maggior parte dei belgi preferisce i locali underground o passare di bar in bar dato che questi normalmente hanno una pista da ballo. Tra le migliori zone per la vita notturna ci sono il centro città (che include una zona dedicata ai gay), Flagey o anche il Quartiere Europeo, dove si trova il Parlamento Europeo.

Ci sono poi delle feste speciali organizzate una volta a settimana/mese da alcuni gruppi in posti diversi o sempre nello stesso. Puoi trovare tutte le feste più famose e il loro indirizzo a questo link.

Se vai a Bruxelles d’estate, ti consiglio di andare al Rooftop58, un nuovo bar situato sul tetto di un parcheggio a 10 piani, dove si ritrovano moltissimi studenti universitari.

erasmus brussels concert_KMERON

MGMT Concert in Brussels, by Flickr user KMERON

Quel che ho notato e che mi è davvero piaciuto dei belgi è che sono molto aperti e amano divertirsi. Non danno importanza all’aspetto esteriore come può accadere in altre grandi città come Milano o Parigi. Questo è sicuramente d’aiuto se sei in Erasmus e vuoi conoscere gente nuova. Come vedi, Bruxelles ha molto da offrire agli studenti internazionali e sono sicuro al 100% che se la sceglierai come la tua prossima destinazione non sarai deluso!

erasmus brussels booze picnic

Boozy snooze… after a long day partying in Brussels! Photograph by flickr user Magnus Franklin

Ti è piaciuto questo articolo?
Se hai pareri commenti o consigli scrivicelo nei commenti qui sotto.

E ricorda, se stai cercando una stanza o un appartamento per il tuo Erasmus, potrai trovare quello che fa per te su Uniplaces.

Thanks for reading this post

Reset Filters